House of Europe,storie migranti e musica

Studenti europei, musicisti locali e immigrati richiedenti asilo uniti in un progetto di accoglienza integrata incentrato sul songwriting, creazione di musica e testi in situazioni live. Così le storie dei richiedenti asilo vengono trasformate in musica. E' il workshop internazionale "House of Europe", organizzato dall'Ente Manifestazioni Pescaresi insieme al Conservatorio di Pescara e all'Aec (Associazione Europea dei Conservatori). L'iniziativa, patrocinata da Comune di Pescara, Provincia di Pescara e Regione Abruzzo, coinvolge i conservatori e le università di Utrecht, Helsinki Metropolia, Leeds e Pescara. Il progetto "House of Europe" culmina sabato 10, alle 17, con il concerto a cura del gruppo di lavoro Pop and Jazz Platform di Aec all'Auditorium del Conservatorio. Durante i corsi intensivi gli immigrati coinvolti hanno raccontato le loro storie ed esperienze che, insieme agli studenti e agli insegnanti, sono state trasformate in musica.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Anna Maria Barbera incanta il pubblico del Ruzzi
    Histonium
  2. Reddito di inclusione, a Montesilvano arrivate 300 domande
    PescaraNews
  3. Per il Futsal Vasto preziosa vittoria con il Delfino, Eurogames sconfitta a Paglieta
    ZonaLocale
  4. M.Granaro, tentano di truffare anziana l'arrivo di una vicina le costringe alla fuga
    Corriere Adriatico
  5. "Abbracciamo il mare" Domani domenica 18 febbraio sit-in a Pineto - Abruzzo in Video
    AbruzzoinVideo

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Silvi

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */